Shopping cart
0,00€

La differenza tra RLS e RSPP

attestati sicurezza sul lavoro scadenze

Che differenza c’è tra l’incarico di RSPP e di RLS?

aggiornamento corso RLSIn questo articolo analizziamo le caratteristiche che contraddistinguono il Responsabile del Servizio Protezione e Prevenzione (RSPP) e il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS), in modo che ti sia facile comprendere quali siano le differenze fra i due ruoli.

Prima di proseguire oltre ci teniamo a ribadire come questi due incarichi, RLS e RSPP, al pari del medico competente del lavoro e del datore di lavoro, fanno parte del Servizio di Prevenzione e Protezione per quanto riguarda la sicurezza su lavoro che deve essere obbligatoriamente presente all’interno dei luoghi di lavoro, sia privati che pubblici.

Chi è il RSPP?

Il RSPP è il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione e il suo ruolo è legato alle seguenti caratteristiche:

  1. viene nominato dal datore di lavoro quando non è egli stesso a ricoprire tale ruolo;
  2. ha il compito di individuare la presenza di rischi e pericoli per i lavoratori e di elaborare tutte le misure di miglioramento necessarie a garantire la sicurezza degli ambienti di lavoro e dei suoi lavoratori;
  3. per essere nominato RSPP, il lavoratore o consulente esterno, deve avere requisiti in termini di formazione o di esperienza nel settore lavorativo;
  4. la nomina di RSPP in qualità di Datore di Lavoro implica la frequenza di un corso di formazione specifico, della durata variabile a seconda della classe di rischio a cui appartiene l’azienda (da 16 a 48 ore) oltre allo specifico aggiornamento corso RSPP datore di lavoro.

Chi è il RLS?

A differenza dell’RSPP, il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza o RLS ha queste caratteristiche:

  1. ha il compito di accogliere tutte le segnalazioni relative a salute e sicurezza sul lavoro da parte dei colleghi e presentarle al datore di lavoro;
  2. il numero dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza varia a seconda del numero di comparti produttivi presenti in azienda e del numero di lavoratori (1 RLS fino a 200 lavoratori, 3 RLS da 201 a 1000 lavoratori e 6 RLS oltre i 1000 lavoratori);
  3. deve essere eletto dai lavoratori mediante un’assemblea;
  4. da voce alle esigenze e problematiche dei lavoratori, raccogliendo lamentele, disagi e suggerimenti sulla qualità e salubrità del luogo di lavoro;
  5. l’elezione del lavoratore a RLS lo obbliga alla frequenza di un corso di formazione iniziale di 32 ore (fino a 50 lavoratori) o di 64 ore(oltre i 50 lavoratori) oltre all’aggiornamento Corso RLS annuale di 4 o 8 ore;

Riassumendo…

RSPP e RLS sono due figure del Servizio di Prevenzione e Protezione con caratteristiche e obblighi diversi tra loro, ma che rispondono entrambe al datore di lavoro, a cui devono riportare eventuali problematiche riscontrate e suggerimenti per il miglioramento delle condizioni di sicurezza del luogo di lavoro e dei lavoratori presenti nella realtà aziendale.

Approfondimenti
Articolo Precedente
Documento di Valutazione dei Rischi – Fac Simile
Prossimo articolo
L’obbligo di formazione, informazione e addestramento