Shopping cart
€0,00

Sicurezza sul lavoro: un corso per diventare formatori

Per diventare formatore nei corsi della sicurezza sul lavoro occorrono diversi requisiti, stabiliti dal Dlgs 81/2008 e dal Decreto interministeriale del 6 marzo 2013.

Infatti, la competenza tecnica di chi lavora in ambito ingegneristico, chimico, edile, della meccanica, della prevenzione, della salute e della sicurezza non basta: per svolgere il ruolo di docente occorre anche possedere competenze formative, organizzative e comunicative.

Il corso per diventare docenti dei corsi della sicurezza sul lavoro, permette di ottenere tutte le conoscenze previste dalla normativa, consentendo quindi a chi lo frequenta di essere accreditato per l’erogazione della formazione ed agli aggiornamenti sulla sicurezza ai lavoratori.

Per i formatori aziendali e gli esperti di sicurezza sul lavoro il corso può essere un trampolino di lancio per stringere collaborazioni didattiche con enti e società di formazione. Per gli RSPP e ASPP, invece, è un ottimo modo per acquisire i crediti necessari all’aggiornamento corso formatore e per estendere le proprie aree di intervento.

LA STRUTTURA DEL CORSO

Il corso di formazione per formatori della sicurezza è composto da 3 moduli (frequentabili anche singolarmente) che ruotano intorno ai temi della comunicazione, della formazione e della valutazione dei rischi.

Il modulo dedicato alla comunicazione è finalizzato a formare docenti capaci di abbattere ogni barriera relazionale in aula: ciò permetterà di sensibilizzare i lavoratori sul tema della salute e sicurezza, coinvolgendoli sui processi per la loro tutela e sulle procedure del Sistema di Prevenzione e Protezione.

Il modulo tecnico sulla formazione permetterà ai futuri docenti di progettare attività formative efficaci attraverso l’impiego di metodologie didattiche utili a facilitare la trasmissione di informazioni sul sistema della sicurezza e fare vivere, attraverso la partecipazione dei lavoratori, il loro ruolo nella gestione della sicurezza aziendale.

Il modulo relazionale e didattico sul fattore umano e sul comportamento ha l’obiettivo di offrire un ventaglio di soluzioni per gestire le dinamiche d’aula, in particolar modo per creare un teamwork che riesca ad affrontare le questioni della salute e sicurezza. Questo permetterà agli aspiranti formatori di verificare l’efficacia dell’azione formativa adottata ed, eventualmente, apportare misure correttive.

QUALI SONO I VANTAGGI PER I FORMATORI, GLI RSPP, E ASPP?

Alla luce dell’ Accordo Stato-Regioni del 07/07/16, la frequenza del corso offre la possibilità di confermare la qualificazione di docente ai formatori della sicurezza che nel triennio precedente non hanno sviluppato attività di aula (in qualità di docenti) secondo i canoni del Decreto interministeriale 06.03.2013.

Per RSPP e ASPP il corso è valido anche come aggiornamento corso ASPP e RSPP quinquennale: la frequenza e il superamento dell’esame finale garantiscono fino a un massimo di 8 crediti formativi.

IN QUALI CORSI SARÀ POSSIBILE INSEGNARE?

Il corso permette di diventare docente dei corsi sulla sicurezza generale e specifica dei lavoratori, dei dirigenti, dei preposti e degli RLS. In base alla propria formazione e alle esperienze lavorative, è comunque possibile occuparsi anche di altri corsi obbligatori sulla sicurezza.

CHI PUÒ DIVENTARE FORMATORE DELLA SICUREZZA?

Il pre-requisito generale per poter frequentare il corso è il possesso di un diploma di scuola secondaria di secondo grado (superiore). Considerate le affinità e le esperienze lavorative vicine al tema della sicurezza sul lavoro, il corso è particolarmente indicato per ingegneri, chimici, biologi, consulenti della sicurezza sul lavoro, oltre ovviamente a RSPP e ASPP.

Approfondimenti
Pagina precedente
MODULO B-SP3: CORSO RSPP E ASPP
Pagina successiva
Formazione Aspp e Rspp: senza aggiornamento non si può esercitare
error: Il contenuto è protetto !!